Archive for category: risarcimento danni

Questioni connesse al risarcimento del danno da parte della P.A.

27 gen
27 gennaio 2015

 Il T.A.R. si occupa di alcuni aspetti collegati al risarcimento del danno ingiusto subito da un privato da parte delle Pubblica Amministrazione. Nel caso di specie, però, trova applicazione l’art.2947, c. 1, c.c. perché la fattispecie dedotta quale fonte di responsabilità si è perfezionata prima dell’entrata in vigore dell’art. 30 c.p.a..

Il danno da ritardo ha natura extracontrattuale

19 gen
19 gennaio 2015

Il T.A.R. Milano si occupa del danno da ritardo connesso alla richiesta di un provvedimento amministrativo, confermando la sua natura extracontrattuale ex art. 2043 c.c.: di conseguenza il danneggiato deve provare tutti gli elementi costitutivi della domanda.

Quando la P.A. viola il dovere di buona fede deve risarcire i danni

24 dic
24 dicembre 2014

Il T.A.R. Milano si occupa della responsabilità precontrattuale della Pubblica Amministrazione connessa alla procedura di gara. Il Collegio afferma che, non solo per i privati, ma anche per la Pubblica Amministrazione c’è l’obbligo di comportarsi secondo il criterio della buona fede oggettiva. Il recesso ingiustificato viola la buona fede.

Quando è dovuto il danno curriculare?

11 dic
11 dicembre 2014

Il T.A.R. indica quando è dovuto e come deve essere calcolato il c.d danno curriculare, ovvero il danno che l’offerente (escluso dalla gara o non aggiudicatario) subisce per non aver potuto “incrementare” il suo curriculum anche con l’aggiudicazione di questo appalto.

Se l’atto illegittimo viene emanato per un errore scusabile la PA non è tenuta a risarcire il danno

02 dic
2 dicembre 2014

Il TAR Emilia Romagna afferma che, se è vero che, in tema di responsabilità della pubblica amministrazione per atto illegittimo, il privato danneggiato può invocare l’illegittimità del provvedimento quale indice presuntivo della colpa anche senza allegare circostanze ulteriori, spetterà, di contro, all’amministrazione dimostrare che si è trattato di un errore scusabile. La sentenza ritiene che costituiscano casi di […]

In caso di frana imputabile al frontista il Comune non può ordinare a questi di ripristinare la strada pubblica e gli scoli degli acque

18 nov
18 novembre 2014

Il TAR Veneto ha accolto un ricorso avverso un’ordinanza del Sindaco che aveva ordinato al frontista responsabile di una frana coinvolgente una strada pubblica di ripristinare la strada e gli scoli delle acque.  L’ordinanza contingibile ed urgente per pubblica e privata incolumità, infatti, può dirigersi nei confronti di privati proprietari per lavori da eseguirsi su beni che […]

Il danno da ritardo ex art. 2 bis della L. 241/90 e art. 30, comma 4, c.p.a. non si presume ma va dimostrato

09 ott
9 ottobre 2014

Il TAR Friuli Venezia Giulia, nel decidere su una domanda di risarcimento del danno per il ritardo col quale il comune ha impresso una destinazione urbanistica a un’area dopo che era decaduto un vincolo preordinato all’esproprio,   precisa che il danno da ritardo di cui all’art. 2 bis della legge n. 241/90 e all’art. 30, comma 4, […]

L’istituto della occupazione acquisitiva è stato espunto dall’ordinamento italiano – questioni in materia di risarcimento del danno

28 lug
28 luglio 2014

Segnaliamo anche questo interessante passaggio della sentenza del TAR Veneto n. 995 del 2014: “4.2 Sempre dalla pronuncia del Tribunale di Venezia è possibile evincere che, ancora, nel successivo quinquennio dall’immissione in possesso non era stata decretata l’espropriazione definitiva e, ciò, pur essendo stata realizzata l’opera stradale con irreversibile trasformazione del suolo comportante la perdita […]

Espropriazione e domanda risarcitoria

02 lug
2 luglio 2014

Il T.A.R. Veneto, nella sentenza n. 913/2013 chiarisce che, in materia di esproprio, non è sempre necessario chiedere l’annullamento degli atti ablatori, essendo sufficiente e avanzare anche una richiesta risarcitoria: “Acclarata, dunque, la giurisdizione dell’intestato Tribunale, va ora sottolineato – ai fini dell’ammissibilità dell’istanza risarcitoria degli odierni ricorrenti, che non avevano previamente impugnato gli atti […]

Espropriazione e quantificazione del danno

02 lug
2 luglio 2014

Infine, nella sentenza n. 913/2014 il Collegio si occupa della quantificazione del danno collegata alla mancata fruizione del bene oggetto di esproprio stabilendo che: “Venendo al merito della illegittima, perdurante occupazione del bene, appare evidente la sussistenza, nel caso in esame, di tutti gli elementi costitutivi della fattispecie di responsabilità civile invocata dalla parte ricorrente […]

© Copyright - Venetoius | Diritto e giurisprudenza del Veneto - mail: info@venetoius.it - Questo sito è gestito da Cosmo Giuridico Veneto s.a.s. di Marangon Ivonne, con sede in via Centro 80, fraz. Priabona 36030 Monte di Malo (VI) - P. IVA 03775960242 - PEC: cosmogiuridicoveneto@legalmail.it - la direzione scientifica è affidata all’avv. Dario Meneguzzo, con studio in Malo (VI), via Gorizia 18 - telefono: 0445 580558 - Provider: Widestore S.r.l. P.I./C.F. 01497070381 - Sede Legale Via Gulinelli, 21/a - 44122 Ferrara

Hit Counter provided by Los Angeles Windows